Ecologia

Ambiente

Anagrafe ed Immigrazione

Appalti e Contratti

Archivio Storico

Attività Produttive SUAP

Biblioteca Comunale

Cultura

Edilizia Pubblica e Privata - Centro Storico

Elettorale

Gabinetto del Sindaco

Informazioni e Accoglienza Turistica

Istruzione -

Lavori Pubblici

Legale e Contenzioso

Pinacoteca

Politiche e Solidarietà Sociali

Polizia Municipale

Protocollo

Risorse Umane

Segretario Generale

Segreteria

Servizi Finanziari

Sicurezza

Sportello del contribuente ufficio pubbliche affissioni.

Stato Civile

Suap,  politiche economiche

Tributi

Turismo e Spettacolo

Ufficio Notifiche

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Ufficio Servizi Cimiteriali

Urbanistica

Home > Mi interessa Diritti e doveri del cittadino Ricorso avverso verbale di ...

 
Diritti e doveri del cittadino
   Ricorso avverso verbale di contestazione di violazione al Codice della Strada
       Chiudi
Ufficio compentente: Polizia Municipale
Indirizzo: Via Galvani, 3
Contatti 
Tel:
Fax:
Email:

0831 771893
0831 778729
vigili@comune.mesagne.br.it
Responsabile Servizio: Bartolomeo Fantasia  
Responsabile procedimento: Dott. Bartolomeo Fantasia  
Costi:  - - -
INFO (Informazioni generali sul servizio)

MODALITÀ DI RICORSO E AVVERTENZE

Ai sensi dell'articolo 203 del D. Lgs. 285/92, e successive modificazioni, il trasgressore o gli obbligati in solido, nel termine di 60 giorni dalla notificazione del verbale di contestazione, qualora non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti, possono proporre ricorso al Prefetto del luogo della commessa violazione.

COME (Come accedere al servizio)

Il ricorso deve essere presentato al Prefetto mediante lettera raccomandata,con avviso di ricevimento oppure presso la sede dell'ufficio o comando cui appartiene l'organo accertatore, dove può essere presentato a mani o inviato mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, allegando i documenti ritenuti idonei.
Nel ricorso può essere eventualmente richiesta l'audizione personale.
Si avverte che, ai sensi dell'articolo 204 del citato D. Lgs. il Pretetto, qualora ritenga fondato l'accertamento, emette ordinanza motivata con la quale ingiunge il pagamento di una somma determinata, nel limite non inferiore; al doppio del minimo edittale per ogni singola violazione.
Ai sensi dell'articolo 204-bìs del citato D. Lgs., e successive modificazioni, in alternativa al ricorso proponibile al Prefetto, il trasgressore o gli obbligati in solido, nello stesso termine di 60 giorni e sempre qualora non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti, possono proporre ricorso al Giudice di Pace competente per il territorio del luogo in cui è stata commessa la violazione.                                         
Qualora entro i termini previsti non sia stato proposto ricorso o non sìa avvenuto il pagamento in misura ridotta, il presente verbale costituirà titolo esecutivo per la riscossione coatta di una somma pari alla metà del massimo della sanzione edittale e per le spese di procedimento.

RIFERIMENTI NORMATIVI
D.Lgs.   n. 285  del  30/04/1992 "Ricorso al Prefetto - Provvedimenti del Prefetto - Ricorso al Giudice di Pace"   art. 203 - 204 - 204/bis
Allegato: artt. 203 - 204 - 204bis - D.Lgs. 285/1992 e successive modificazioni
ALLEGATI
Ricorso avverso verbale di contestazione di violazione al codice della strada   (modulo)

     Stampa   Anteprima di stampa                                      Chiudi    Chiudi